Vuoi subito una consulenza? Chiamaci Ora! - 342.5078915

Gli animali in condominio

Gli animali in condominio

8 marzo 2013

I nuovi regolamenti di condominio non potranno più vietare il possesso o la detenzione di animali domestici in casa o all’interno del condominio, lo stabilisce il nuovo articolo 1138 del Codice Civile (in vigore dal 18 giugno 2012).

Ma a causa del principio generale vigente nel nostro ordinamento della irretroattività della legge, in quanto la legge non è diretta a tutelare un interesse di ordine pubblico, fa si che nulla cambi purtroppo , per i regolamenti in essere prima dell’entrata in vigore della legge.

Il divieto di tenere animali domestici all’interno dell’appartamento potrà continuare e esistere anche in futuro in un regolamento di tipo contrattuale, registrato quindi nei pubblici registri immobiliari, altrimenti non è opponibile ai nuovi acquirenti in quanto la norma non è tra quelle che la legge considera inderogabili.

Vietare di tenere animali domestici all’interno del proprio appartamento significa far venire meno un preciso diritto del condomino di disporre liberamente del proprio bene, al punto da ritenere nulla la clausola del regolamento che preveda simile divieto, a meno che non sia contenuta in un regolamento approvato con il consenso unanime di tutti i condomini, oppure accettato e sottoscritto unitamente all’atto d’acquisto della proprietà. Il diritto vale anche per i conduttori, in quanto si tratta sempre di una limitazione all’uso dell’unità immobiliare locata che egli accetta alla sottoscrizione del contratto di locazione.

Una sentenza della Core di Cassazione 4920/06 ha sentenziato che nell’ipotesi di violazione di simile divieto il condominio può richiederne il rispetto sia all’occupante dell’immobile, sia al proprietario, tenuto in solido al rispetto del regolamento assieme al conduttore. Non è consentito ai condomini proibire con delibera a maggioranza la presenza di animali nel condominio, in quanto basta anche un solo voto contrario per paralizzare la richiesta fatta dagli altri condomini.

Non è semplice per gli animali vivere in condominio ma tutto dipende dall’educazione e rispetto che i loro padroni hanno verso il vivere comune di un condominio, come ad esempio, rispettare l’uso degli spazi e servizi comuni e il comportamento che l’animale deve tenere nello spazio condominiale, queste regole possono essere stabilite dall’assemblea condominiale.

Il diritto di ciascun condominio di godere a suo piacimento delle sue cose di proprietà trova spazio finché non va a limitare a sua volta lo stesso diritto di un altro soggetto.

Lasciare un animale libero o custodito senza le debite cautele o affidandolo a persone inesperte, costituisce un reato penalmente sentenziato (art. 672 Cod. penale). Questo vale per gli animali pericolosi o che possono diventare pericolosi in determinate situazioni. In questa categoria rientrano anche i cani normalmente mansueti, anche se in questo caso vanno accertate varie caratteristiche quali la razza e ogni altro elemento che serve per accertarne la pericolosità.

Quando il cane ha accesso a spazi comuni interni allo stabile come l’ingresso dell’abitazione tramite accesso alla portineria o altri luoghi di libera frequentazione, i proprietari devono fare attenzione al cane lasciato libero senza museruola, in quanto potrebbe mettere a rischio gli altri condomini con improvvisi assalti.

Per quanto riguarda l’uso dell’ascensore con gli animali, nel caso in cui non ci sia uno specifico divieto anche di natura assembleare, il divieto di vietare a un condomino l’uso dell’ascensore con l’animale è legato solo a condizioni igienico-sanitarie da valutare di volta in volta in base alle situazioni.

Il ragionamento è lo stesso anche per la limitazione degli animali che il condominio può detenere nell’unità immobiliare, al superamento del limite, interviene legittimamente il giudice e gli animali che eccedono vengono affidati ad enti specializzati.

In conclusione, gli animali possono vivere in condominio tranquillamente, basta che i loro padroni accettino l’idea che per prima cosa la salute e il rispetto degli altri condomini meritino la prima tutela.

, , , ,

© Copyright 2013 - Il Cubo Soluzioni Immobiliari di Donato Emanuela - Tel. 049.682044

Via Pietro Bembo 13, 35124 Padova - P.Iva 04128290287 - C.F. DNTMNL85S53G224R

TS1 agency posizionamento siti web